Aglaonema

 


Colore dei fiori: -

Terreno: -

Esposizione: -

voto 4,5 media su 1 voti

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Kingdom
Plantae
Subkingdom
Viridiplantae
Infrakingdom
Streptophyta
Superdivision
Embryophyta
Division
Tracheophyta
Subdivision
Spermatophytina
Class
Magnoliopsida
Superorder
Lilianae
Order
Alismatales
Family
Araceae
Genus
Aglaonema
Questa pianta appartiene alla famiglia delle Araceae, di cui fanno parte anche altre specie a foglia larga come per esempio l'Anthurium. E' una sempreverde proveniente dall'Asia e precisamente dal Sud – Est. Qui la pianta è una tappezzante delle foreste tipicamente tropicali, molto ombreggiate e umide. Ne esistono diverse specie, tutte molto apprezzate per la bellezza delle foglie. Le più diffuse sono due: la 'Silver Queen' e la 'Emerald Beauty'.
Queste piante si adattano bene alla penombra ed agli ambienti riscaldati d'inverno e quindi soventemente non troppo umidi. Perfetta quindi la coltivazione in vaso in appartamento. Non gradiscono l'esposizione diretta ai raggi solari né le temperature inferiori ai 15°.
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
All'inizio della primavera (marzo) distribuire i semi il più uniformemente possibile su un terreno adatto (terriccio per semina). I semi sono di piccole dimensioni. E' consigliabile quindi disporli in file parallele. Per interrarli, spingeteli delicatamente sotto il terreno
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
Prelevare i germogli che si sviluppano alla base della pianta (detti polloni) in Aprile avendo cura di prenderli sia con foglie che con un po' di radici. Piantateli in un terriccio adatto. Quando inizieranno a comparire i nuovi germogli vorrà dire che la nuova pianta ha radicato bene e quindi a quel punto andrà trattata come una pianta adulta.  
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
Con regolarità in estate, controllando sempre che il terreno sia asciutto tra un'annaffiatura e l'altra. In autunno ed in inverno annaffiare meno. Utile è vaporizzare le foglie con acqua preferibilmente demineralizzata. Consigliamo di vaporizzare la pianta ogni 4/5 giorni. In genere queste piante possono sopportare brevi periodi di siccità o di poca umidità e, come la maggior parte delle piante, temono i ristagni idrici e gli eccessi d'acqua.