Ortensia

Abbellisce il giardino con le sue abbondanti fioriture


Colore dei fiori: Rosa, Azzurro,Lilla, Bianchi

Terreno: Acido

Esposizione: Mezza ombra

voto 4,8 media su 2 voti

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Kingdom
Plantae
Subkingdom
Viridiplantae
Infrakingdom
Streptophyta
Superdivision
Embryophyta
Division
Tracheophyta
Subdivision
Spermatophytina
Class
Magnoliopsida
Superorder
Asteranae
Order
Cornales
Family
Hydrangeaceae
Genus
Hydrangea
Con il nome di "Ortensia" si comprendono tutte le piante appartenenti al genere Hydrangea e alla famiglia delle Hydrangeaceae, che comprende specie sia arbustive che rampicanti legnose originarie e particolarmente diffuse nelle regioni orientali dell'Asia e dell'Himalaya, ma anche nelle Americhe.
L'ortensia è un arbusto perenne che si spoglia in inverno e riprende a vegetare in primavera, ai primi di marzo. Fiorisce in aprile e in appartamento la sua fioritura può durare anche 6-8 settimane, purchè venga collocata in un luogo abbastanza luminoso (ma non esposta direttamente ai raggi solari), fresco (la temperatura non deve mai superare i 16-18 °C perchè la fioritura si arresta) e allo stesso tempo venga abbondantemente innaffiata, in modo che il terriccio rimanga sempre umido. Nonostante questi accorgimenti è molto difficile far rifiorire la pianta di ortensia per più anni consecutivi se la teniamo nel nostro appartamento. La soluzione migliore è quella di trapiantarla in giardino o in una grande fioriera in terrazzo, quando la nostra ortensia inizierà a sfiorire, cosa che normalmente avviene dopo 2-3 settimane, se non vengono rispettate le condizioni ottimali di temperature e umidità.
La fioritura della pianta cessa se la tempertura si alza al disopra dei 21-22 gradi. Di contro con temperature più basse i fiori durano più a lungo.
AFIDI I piccoli insetti verdi danneggiano gli apici vegetativi seccandoli, le foglie si accartocciano e disseccano, come pure i bottoni fiorali ed i fiori.

TRIPIDI I tripidi portano alla deformazione delle giovani foglie e alla decolorazione a chiazze dei petali, in particolare quelli rosa; intristimento generale della pianta.

COCCINIGLIA Le cocciniglie invadono la pagina inferiore delle foglie, portando alla formazione di fumaggini e al deperimento delle piante.?
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
Nel periodo primaverile-estivo le annaffiature delle ortensie devono essere abbondanti e frequenti, in modo che il substrato sia sempre umido (ma non zuppo!).E' inoltre consigliabile nebulizzare spesso la chioma (con acqua non calcarea) per creare un ambiente umido congeniale alla pianta, stando però attenti al fatto che un'eccessiva umidità può favorire lo sviluppo di muffe e parassiti.
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
Nel periodo primaverile-estivo è opportuno concimare la nostra ortensia una volta alla settimana aggiungendo un concime liquido all'acqua d'irrigazione. L'ortensia è una pianta che asporta una grande quantità di Potassio. Si è calcolato che in media il rapporto di asportazione annuo di N:P.K (Azoto:Fosforo:Potassio) è di 1 : 0,7 : 2,3 pertanto è consigliabile distribuire un concime che segua questa regola, vale a dire un titolo alto in Potassio.
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
In agosto o settembre si prelevano talee di circa 10 - 15 cm dai rami che non hanno fiorito e si piantano in un miscuglio di torba e sabbia. Nella primavera successiva le giovani piante vanno trapiantate in fioriera.