Frangipani

Fiori profumati, grandi e riuniti.


Colore dei fiori: bianco, giallo

Terreno: normale

Esposizione: pieno sole

voto 4,5 media su 2 voti

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Kingdom
Plantae
Subkingdom
Viridiplantae
Infrakingdom
Streptophyta
Superdivision
Embryophyta
Division
Tracheophyta
Subdivision
Spermatophytina
Class
Magnoliopsida
Superorder
Asteranae
Order
Gentianales
Family
Apocynaceae
Genus
Plumeria
è una pianta originaria delle zone tropicali dell'America centrale e delle zone caraibiche che potremmo definire, senza timore di essere smentiti, un gioiello della natura. Certamente la Plumeria può essere considerata la pianta più esotica che ci sia e che ricorda i paesi tropicali e a guardarla e a sentire il suo profumo ci si riempie il cuore. Sono piante a portamento arbustivo che in condizioni ottimali (paesi di origine) raggiungono delle notevoli dimensioni, anche 10 m, con un apparato radicale molto sviluppato e con fusti molto ramificati, provvisti di corteccia rugosa sulla quale restano impresse le cicatrici lasciate dalla caduta delle foglie. Sia il fusto che i rami non diventano mai propriamente legnosi ma restano fibrosi e ricchi di un latice biancastro.
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
La Plumeria si rinvasa ad aprile, praticamente ogni anno. Se la pianta è diventata troppo grande ed il rinvaso è problematico e la pianta ha parecchi anni, potete allora rimuovere lo strato superficiale del terreno per circa 2,5-3 cm e sostituirlo con del terriccio fresco. Un buon terriccio è fondamentale per questa pianta per assicurare una florida crescita ed una buona fioritura. La prima cosa da tenere presente è che deve avere come caratteristica primaria la possibilità di consentire un rapido sgrondo delle acque in eccesso e allo stesso tempo mantenere l'umidità per un certo numero di giorni. Una miscela potrebbe essere così costituita: 1 parte di terriccio fertile, 1 di corteccia grossolana, 1 parte di sostanza organica ed 1 di perlite (o sabbia grossolana). Per questa pianta è consigliato anche un buon terriccio per Cactaceae con l'aggiunta di perlite o sabbia grossolana.
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
Dalla primavera e per tutta l'estate occorre concimare ogni 2-3 settimane con un concime liquido da diluire nell'acqua di irrigazione. A partire dall'autunno e per tutto l'inverno, bisogna sospendere del tutto le concimazioni perchè la Plumeria va in totale riposo vegetativo per cui non si devono dare concimi che si accumulerebbero nel terreno creando un ambiente dannoso per le radici della pianta. Per assicurare un'ottima crescita ed una eccellente fioritura, alla ripresa vegetativa somministrate un concime equamente bilanciato in azoto, fosforo e potassio (ad esempio 30:30:30 vale a dire 30 parti di azoto, 30 parti di potassio e 30 parti di fosforo). All'incirca verso maggio passate ad un concime che abbia un titolo molto alto in fosforo (ad esempio 10:50:10) del quale si avvantaggia la fioritura. Infatti l'azoto favorisce lo sviluppo delle parti verdi a discapito dei fiori così come per il potassio. Oltre all'azoto, al fosforo ed al potassio (macroelementi) assicuratevi però che il fertilizzante che usate per i vostri frangipani contenga sempre anche i microelementi quali il ferro (Fe), il magnesio (Mg), il manganese (Mn), lo zinco (Zn), il rame (Cu), il molibdeno (Mo), il boro (B), tutti importanti per una corretta crescita della pianta.