Iris

il fiore è comunemente conosciuto anche con il nome di giaggiolo. Il nome del genere deriva dalla parola greca Iris che significa arcobaleno


Colore dei fiori: blu-violetto, bianco, giallo chiaro, arancio

Terreno: soffice e sciolto

Esposizione: Sole

voto 5,0 media su 2 voti

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Questo genere ha più 200 specie suddivisi fra Iris rizomatosi e Iris bulbosi suddivisione che indica per lo più le caratteristiche essenziali dei vari tipi. L'Iris pseudocarus e l'Iris Kaempferi, con dei bei grandi fiori,  si coltivano in acqua o al bordo degli stagni. L'iris primula, che invece si coltiva sulle roccaglie (giardini rocciosi), è una pianta alta appena 10 cm. I Nuovi  ibridi hanno dato origine a varietà di alto pregio con delle bellissime forme e nei colori più vari. E' possibile la coltivazione sia in giardino che in terrazzo in vaso.
Il nome Iris, che deriva dal greco, significa arcobaleno. E' conosciuto anche con il nome Giaggiolo.
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
I bulbi di Iris piantati in autunno fioriscono dopo un anno nel mese di marzo/aprile fino alla metà di maggio.
g
f
m
a
m
g
l
a
s
o
n
d
E' possibile moltiplicare gli Iris per divisione dei bulbi in autunno prelevando i bulbetti che crescono attorno al bulbo principale e trapiantandoli, o utilizzando i bulbi che sono stati messi a riposo dopo la fioritura.

Preparare il terreno con cura mescolandolo per bene ed eliminare tutte le erbacce. Aggiungere ghiaia o sabbia grossolanaper alleggerire la terra. I rizomi di Iris vanno piantati in modo che restino visibili, perché una piantagione troppo profonda compromette la fioritura. Annaffiare leggermente dopo la piantagione per favorire l'attecchimento.